.


Il fiume VARA in pillole

Questo corso d’acqua nasce dal monte Zatta (m 1404) e attraversa la zona più verde della provincia di La Spezia, zona non molto conosciuta anche dagli spezzini stessi.
Il fiume Vara e` navigabile dopo le classiche precipitazioni autunnali o primaverili da due Km. prima del paese di Varese Ligure a Padivarma anche se i tratti normalmente più frequentati vanno dal Ponte della Macchia al viadotto autostradale di Bugnato.

Nome: Vara
Regime: Pluviale, nivale,regolato.
Percorribilità in canoa: Solo dopo importanti precipitazioni o in concomitanza con i rilasci della centrale di Vizzà.
Particolarmente indicato per: tutti anche alla prima esperienza, famiglie.
Periodo minimo di permanenza in zona: il periodo ideale è quello di un week-end in quanto la zona consente numerosi spunti per escursioni anche non canoistiche, ma anche la discesa giornaliera consente un’ottima occasione di svago.
Distanza media in ore dalle principali città: Roma4 ore, Firenze 2 ore, Milano 2 ore, Bologna 2 ore , Genova 1 ora.
Attività alternative al Rafting: Kayak, canoa gonfiabile, trekking .
Zone di particolare interesse nelle vicinanze: 5 Terre, Lunigiana, Versilia, Portovenere, Lerici.
Fauna: Tasso, Cinghiale, Volpe, Lepre, Nutria, Trota Fario, Lampreda, Alborella, Salamandra, Tritone, Biscia dal collare, Airone Cinerino, Poiana ecc…..

Liguria: Uscita autostradale di Brugnato, a 200 metri a sinistra dell’uscita di Brugnato,direzione Sesta Godano - Varese Ligure.

Visualizzazione ingrandita della mappa

Il fiume color smeraldo
Nella natura fra castagni e borghi rotondi

di Walter Filattiera


Rozze sculture, in pietra a forma di volto umano, vigilano dall’alto dei borghi, misteriosamente incastonate, tra le pietre delle antiche abitazioni arroccate sui verdi pendii di questa valle incontaminata.
Queste sculture, sembrano oggi quasi divertite nell’osservare l’invasione delle imbarcazioni, variopinte e giocherellone, cavalcate da guerrieri protetti da armature morbide e da vistosi elmi ed armati di alabarde in plastica colorata che fendono l’acqua in una vorticosa corsa su queste acque di color smeraldo.

La magia qui e di casa, traspare dalla nebbiolina che spesso lambisce le sponde del fiume, dalle ombre dei ponti costruiti con le rocce del fiume stesso che aiutano ad attraversare, dai mulini che catturano l’acqua per farla giocare in giostre antiche produttrici di antichi sapori, dal sorriso di Giovanni il mugnaio, dalle strade lastricate di vicoli stretti sotto volte di pietra, dai generosi castagni contornati di coloratissimi funghi, dal silenzio di boschi infiniti, dalla voce di un fiume che sa di essere protagonista dell’evoluzione di un luogo.

Perché andare in Valdivara:
Per la mitezza del clima che e sicuramente una delle attrattive maggiori per chi viene in questa valle a praticare sport.
La morfologia del territorio consente di praticare numerose attività come la mountain bike, il trekking, la pesca sportiva, l’equitazione ecc…i corsi d’acqua consentono il regolare svolgimento di attività fluviali come l’hydrospeed, il torrentismo, la canoa, il rafting.
Varese Ligure che si e lanciato nell’intelligente avventura del “biologico” contribuisce in modo incisivo a delineare le caratteristiche di naturalità di questi luoghi.
Il paese stesso di Varese, con la sua caratteristica pianta circolare e le sue case colorate, come tutti i paesi liguri, e i suoi carugi caratteristici spesso chiusi da volte ed archi in pietra, ha un fascino particolare.
La vicinanza con le mitiche Cinque Terre e con il mare.
I percorsi che consentono di soddisfare sia le esigenze del sportivi del fiume esperti che quelle del neofita.
La possibilità di andare per funghi negli splendidi boschi che costeggiano il Vara e i suoi affluenti.
I costi di permanenza che non sono assolutamente proibitivi.
La vicinanza con due caselli autostradali (Corrodano e Bugnato) che la rendono facilmente raggiungibile.
La cucina tipicamente casereccia che si può degustare nei ristoranti spesso a conduzione familiare cosi come gli agriturismo e agricampeggi che sono sorti negli ultimi anni.
Perché qui l’aria e buona anche se non siamo in alta montagna.
Perché l’Enel da l’acqua gratuitamente nei giorni festivi e prefestivi per consentire di scendere ai rafters e canoisti.
Perché da qui si raggiungono facilmente le Cinque Terre.
Perché qui i porcini non scappano e da soli entrano nei cestini.
I percorsi di MTB sono un’ottima alternativa gli sport d’acqua.
Perché il torrente Gottero vi aspetta per accogliervi all’interno delle sue splendide gole da percorrere in torrentismo.
Perché il mulino del Ruschia ha ancora gli ingranaggi in legno
Perché la presenza delle statue stele cela antichi misteri


LE BASI: LIGURIA

Centro Sport Avventura
di Walter Filattiera

"Vivi in sicurezza
insieme a noi la tua
avventura personale"

Per ogni informazione
Walter Filattiera mobile phone +39.338.9998561

email:
info@centrosportavventura.it
skype me: wallykayak1

©2007 Centro Sport Avventura • Privacy PolicyTermini di utilizzo